Tavolino sala con pneumatici Pirelli  Arredamenti

29-pneumatici-tavolino-sala-tv
Tavolino sala con pneumatici Pirelli

Lorenzo e Sarah, due miei cari amici, sono da poco andati ad abitare assieme in una bella casa di 3 piani che è in gran parte già arredata, hanno in mente di cambiare gradualmente l’arredamento che non li rispecchia pienamente.

Qualche giorno fa mi hanno invitato a vedere l’appartamento che mi ha davvero stupito in quanto a dimensioni, è un appartamento pieno di aree differenti tra loro che si possono destinare in tanti modi diversi.

Entrambi sono interessati allo stile DIY, ho pensato quindi di dargli una spintarella sul genere dell’arredamento di casa realizzando un tavolino per la sala, una delle prime aree che vogliono cambiare.

Da qualche settimana avevo dei pneumatici in magazzino che avevo in mente di recuperare per fare un piccolo tavolino da mettere vicino al divano di casa, ho deciso di utilizzarli per loro.

Pneumatici recuperati Pirelli
Pneumatici recuperati Pirelli

Le ruote me le ha procurate un altro mio caro amico, Gianni, sapendo che ero interessato a realizzare qualcosa di simile è stato così gentile da ricordarsene e si è preso pure lo sbattimento di andarle a recuperare per me.

Residui di carbonio e polveri sottili
Residui di carbonio e polveri sottili

Pulizia dei pneumatici Più che in altri casi, i pneumatici devono essere puliti alla perfezione perché a contatto con l’asfalto e le polveri sottili degli scarichi di tutte le automobili.

Parte del residuo lasciato sulle dita è sicuramente dovuto alla presenza nelle mescole del nerofumo (polvere di carbonio), motivo per cui i pneumatici sono neri.

Quando li ho toccati con le dita ho sospettato che non si trattasse solo di residui di pneumatico, ma anche di polveri di gas di scarico depositate sull’asfalto, visto che deve essere un regalo, è il caso di fare un bel lavoro al fine di non consegnare un oggetto potenzialmente tossico!

Lavaggio iniziale dei pneumatici
Lavaggio iniziale dei pneumatici
Lavaggio con sapone per pulizia accurata
Lavaggio con sapone per pulizia accurata

Lavaggio dei pneumatici Per cominciare, ho optato per una pulizia specifica per rimuovere il grosso senza utilizzare del sapone. Con una spazzola ho dato una passata decisa a tutta la superficie del pneumatico, sia internamente che esternamente, paradossalmente il grosso dello sporco era proprio all’interno.

Successivamente ho dato un’ altra passata con un sapone qualsiasi, nel mio caso ho utilizzato un sapone per le mani.

Asciugatura
Asciugatura

Per evitare di appoggiare i pneumatici al pavimento sporco da bagnati, li ho appesi con dei ganci che mio papà ha montato, fortunatamente il soffitto del magazzino dove lavoro ha molte tubazioni che posso sfruttare per appenderci oggetti non troppo pensanti.

Pneumatici asciutti
Pneumatici asciutti

Un tocco in più Una volta asciutti, i pneumatici hanno nuova vita, ora è possibile vedere che sono usati solo da vicino, il suo possessore precedente ha dimenticato di girare le ruote che ora hanno un lato estremamente consumato ed uno praticamente nuovo, il lato che metterò più a vista.

Ho pensato di dare un tocco aggiuntivo ai pneumatici colorando le scritte di bianco, come i pneumatici sportivi. Lorenzo ama la grafica e i loghi in generale, sono sicuro che questa modifica all’originale sarà gradita.

Decorazione dei pneumatici
Decorazione dei pneumatici

Decorazione del lettering Questa è la parte più complessa del lavoro, rendere le scritte bianche è un problema perché non so come si comportano i colori sul pneumatico, non vorrei consegnare qualcosa che perde il colore al solo contatto. Ho preferito stare sul sicuro dando una mano di aggrappante di gesso, per poi darne un altra di colore acrilico bianco titanio.

Dettaglio del lettering finito
Dettaglio del lettering finito

Precauzioni di applicazione È fondamentale usare un pennello piatto a pelo morbido e pochissimo prodotto sia di colore che di aggrappante, il dislivello tra il lettering e il fondo di gomma è meno di 1mm, sbagliare è quasi inevitabile, fortunatamente mi è successo solo in qualche area!

Decorazione dei pneumatici
Decorazione dei pneumatici

Funzionalità Quando riciclo un oggetto non penso solo ad estrarlo dal suo contesto al fine di riutilizzarlo, il mio desiderio è quello di elevarlo a qualcosa bello e funzionale.

Trattandosi di un tavolino da sala e di un paio di pneumatici ho deciso di montare un disco di acciaio spazzolato in superficie che fungerà da cerchione, da coperchio e che permette al suo utilizzatore di poterci appoggiare i piedi senza la paura di ammaccarlo o graffiarlo.

Ho deciso di mettere un altro disco tra i due pneumatici in modo che si possano depositare oggetti al suo interno alzando quello superiore che fungerà anche da coperchio.

Il comfort prima di tutto!

Preparazione perforazione per bulloni
Preparazione perforazione per bulloni

Perforazione precisa Ora sopraggiunge la questione di come montare i pneumatici tra loro, alla fine ho deciso di imbullonarli a tre bulloni, che dovrebbero tranquillamente bastare al mio obiettivo.

Il problema della perforazione sta nel fatto che il trapano non può perforare verticalmente entrambi i pneumatici impilati, ho pensato quindi di segnare i fori con una pallina di colore acrilico di un solo pneumatico per andare poi a sovrapporli, così facendo posso perforare i pneumatici uno dopo l’altro senza sbagliare la posizione dei buchi.

Segni per perforazione pneumatici
Segni per perforazione pneumatici
Perforazione dei pneumatici con il trapano
Perforazione dei pneumatici con il trapano

Perforazione precisa Risolto il problema tecnico della perforazione, posso continuare il lavoro senza problemi. Questa azione produrrà un forte attrito sul pneumatico che emanerà fumo, puzza di gomma bruciata e molti residui di gomma che saranno poi da pulire, assicuratevi di non fare il lavoro nel posto sbagliato!

Applicazione dello smalto sui pneumatici
Applicazione dello smalto sui pneumatici
Drip Linea Colore: Smalto satinato acrilico spray
Drip Linea Colore: Smalto satinato acrilico spray

Smalto per lucidatura Eccomi arrivato alle rifiniture, dopo essermi consultato un po’ in giro, ho acquistato uno smalto trasparente opaco spray da applicare ai pneumatici per renderli brillanti senza esagerare con l’effetto lucido. In questo caso ho utilizzato un prodotto chiamato Drip Smalto Acrilico Spray trasparente opaco, che si è rivelato adatto al mio scopo.

L’effetto ottenuto si è rivelato nettamente migliore di quello che mi aspettavo, lo smalto ha reso la superficie più liscia e asciutta, togliendo l’effetto gommoso aderente, oltre ad aver reso i pneumatici più brillanti ma mantenendoli opachi.

Dischi in acciaio non lavorati tagliati al laser
Dischi in acciaio non lavorati tagliati al laser

Preparazione dei piani per il tavolino Come scrivevo prima, per me un oggetto ha un senso quando è funzionale al proprio utilizzo, pensando di voler realizzare un tavolino da mettere davanti ad un divano, questo deve poter sopportare chiavi, monete, telecomandi o joypad, oppure essere accogliente al punto che uno possa appoggiarci i piedi sopra senza avere paura di usurare, graffiare o sporcarsi. Per questo ho scelto di montare due piani di acciaio, una volta che avrò spazzolato la superficie saranno a prova di graffio e abbastanza resistenti alle ditate.

Ho acquistato i piatti di acciaio alla LAAI di Forlì.

Pulizia della superficie dagli oli delle ventose
Pulizia della superficie dagli oli delle ventose

Sgrassatura iniziale Uno dei ragazzi della LAAI mi spiegava che durante le fasi di taglio della lamina di acciaio, questa viene trasportata utilizzando delle ventose che aderiscono alla superficie grazie ad un olio con il quale vengono unte.

Mi ha consigliato di pulire i piatti di acciaio con del solvente per portare via tutto l’olio prima di procedere, altrimenti questo si andrebbe ad insinuare nei micro graffi della spazzolatura.

Spazzolatura della superficie con paglietta abrasiva
Spazzolatura della superficie con paglietta abrasiva
Residui di acciaio sulla superficie spazzolata
Residui di acciaio sulla superficie spazzolata

Spazzolatura Spazzolare una superficie di acciaio significa graffiarla con moto circolare tramite una paglietta abrasiva che renderà la superficie opaca e anti-graffio, perché più di così non si graffia! Questa azione non è neanche così faticosa, basta fare un paio di giri con due mani e si raggiunge il risultato desiderato.

Pulizia della superficie con solvente
Pulizia della superficie con solvente

Pulizia delle superficie Il problema nasce dai residui di acciaio, si presentano come una polvere finissima, difficile da rimuovere e capace di macchiare al tatto.
Per pulire la superficie ho dovuto dare 5-6 mani di diluente prima delle quali la superficie macchiava senza problemi sia le dita che la carta. È stato più faticoso pulire col solvente che spazzolare la superficie!

Montaggio piano contenitivo
Montaggio piano contenitivo

Montaggio del tavolino Sono arrivato al montaggio dei piatti di acciaio, una volta avvitato tutto, il lavoro è praticamente finito e il piatto centrale sarà bloccato tra i due pneumatici agganciati tra loro dai tre bulloni.

Ho voluto realizzare un tavolino completamente smontabile per permettere ai miei amici di cambiare i due piatti in caso di necessità.

Pinza fermacarte e filo elettrico
Pinza fermacarte e filo elettrico
Presa per piatto ultimata
Presa per piatto ultimata

Presa per apertura coperchio Per far si che il tavolino lo si possa utilizzare anche come contenitore è necessaria una presa che permetta al suo utilizzatore di tirare su il coperchio.
Per farlo ho utilizzato una semplice pinza fermacarte assieme ad un pezzo di guaina proveniente da un filo elettrico che evita alla pinza di scivolare sull’acciaio.

Tavolino ultimato, prova in studio
Tavolino ultimato, prova in studio

Montaggio ultimato Tadaaan! Ecco il tavolino ultimato, è venuto un bel lavoro e spero che a Spek e Sanah (Lorenzo e Sarah) piacerà!

Prima di consegnarlo ho deciso di fare un test da me in sala per la prova del fuoco sul parquet, la gomma non dovrebbe macchiare ma non si sa mai, il pavimento è trattato con dei prodotti naturali, questo lo rende meno chimico ma è anche più esposto a questo genere di rischi.

Prova del tavolino sul parquet a casa
Prova del tavolino sul parquet a casa
Contenitore del tavolino
Contenitore del tavolino

Prove generali La prova parquet è passata senza problemi e il contenitore funziona perfettamente, mi sento pronto a consegnare il regalo ai miei amici!

Quale sarà il verdetto finale??

Sociale

commenti

Luci LED
Un'idea davvero meravigliosa che in un periodo come questo è davvero azzeccata
Rispondi -
ADProperant
Ho finalmente trovato il tempo per realizzare il tavolino con 1 pneumatico (gratis), due ripiani in plexigas (20€: uno più grande e forsto da mettere sotto fermato sulla gomma dalle rotelle - 10€ + 4€ viti e bulloni - e un secondo più piccolo sopra come ripiano) e led luminosi dentro (10€). Il pneumatico l'ho trattato con una vernice per ruote che mio babbo aveva in garage e uno spray opaco trasparente.
Spesa minima, tanta soddisvazione!
Ecco i link alle foto (non c'è il coperchio sopra perchè ha ancora la pellicola protettiva e non si vedevano i led altrimenti).
una e
due

Grazie per l'ispirazione.
Ciao
Vittorio
Purtroppo non ho ancora avuto tempo di realizzare l'altra ruota! Hai attaccato le ruote direttamente sul pneumatico con un buco di trapano?
Avevo paura non tenessero bene, come si comportano?

Grazie 1000 per aver condiviso le foto qui!
ADProperant
Tengono bene. Ho preso le misure a 2 cm dal bordo per sicurezza e siccome la gomma e il plexigas hanno un certo spessore ho dovuto fare una giuntura alle ruote: la vite del bullone tramite una giuntura filettata è unita ad un bullone che proviene dalla gomma (e dal plexigas). Per ora sembra funzionare. :)
Rispondi -
Giulia
Visto un tavolino del genere ad una mostra di arredamento per la casa e costava sui 700€... ho pensato: col cavolo! Posso farlo pure io ed ecco che trovo questo magnifico articolo che spiega tutto passo per passo. MITICI!
Io opto per un paio di modifiche, sempre che alla fine mi riesca tutto bene:
- usare solo un pneumautico ed inserire due dischi di plexigas trasparenti (magari all'interno della ruota possiamo mettere dei led collegati ad una presa/pila esterna... ci studierò su)
- mettere 3/4 piedini con le ruote sotto per spostare il tutto.

Che ne dite?
Vitto
700€ mi sembra veramente eccessivo! Considera che la cosa più costosa che c'è sono i piatti di acciaio che si aggirano attorno ai 40€ l'uno, per il resto avrò speso 25€ ad esagerare!

L'idea di mettere le ruote la trovo molto funzionale, ottima idea!
Proprio in questi giorni stavo pensando di farne uno con solo una ruota al posto di due, ne ho trovata una vecchissima da formula 1 molto grossa e pensavo proprio di montare delle ruotine alla base come ho fatto con la bobina forse riesco a lavorarci dalla prossima settimana!

Per le luci, se fai il piano in plexiglass opaco, la luce si diffonderà per tutta la superficie ed oltre a fare da coffee lounge, potrebbe sostituire una eventuale lampada!

In bocca al lupo per il lavoro!
Giulia
Grazie per le dritte!
Quanto hai finito la ruota F1 pubblica le foto, così posso prendere spunto!
Vitto
Sarà fatto!
Fares
Ciao,
mi sono imbattuto in questo sito perchè, lavorando in un autodromo e vedendo quante gomme buttano via i vari team, ho pensato di farmici un tavolino.
Rispondo qui perchè leggo che sei alle prese con una gomma da F1 e quindi fai al caso mio. Prelevati gli pneumatici mi sono subito reso conto dell'odore (sono usate, nuove costerebbero una pazzia). Siccome vorrei cercare di mantenere la "morbidezza" e l'effetto vissuto del battistrada senza dover morire intossicato, sai dirmi se basterà seguire lo stesso processo delle gomme normali o se bisognerà avere qualche ulteriore accorgimento?

Grazie mille dell'ispirazione, l'idea del secondo ripiano nascosto rende tutto più comodo, funzionale e quindi più accettabile per la fauna femminile che abita la casa.
Rispondi -
matteo canizo
ottimo lavoro!
sono stupefatto dalla cura maniacale che metti nei tuoi lavori, sono veramente delle idee belle ed "oneste" come poschi sanno fare.
vedo inoltre che sai usare con rispetto i materiali facendone del design del riuso una cosa importante.

complimenti anche per il sito, che spettacolo!
Vitto
Sentirmelo dire da te che lavori nell'ambito del design mi da una gioia immensa.
Fin da piccolo sono sempre stato appassionato di interior design ed è per questo ho deciso di pubblicare questi oggetti che creo nel tempo libero.
Ti ringrazio anche per i complimenti sul sito, essendo uno sviluppatore web mi fa sempre molto piacere sentirlo!
Rispondi -

Lascia un Commento

Arredamenti

Articoli adiacenti a questa pagina
01-vetro-bobina-come-finale

Tavolo bobina di legno

Ci tengo a sottolineare che uno dei motivi che mi hanno spinto ad interessarmi al DIY, è questo bellissimo frigorifero della SMEG rosa, stiloso, vintage, costoso, poco funzionale, delicato e scadente nelle rifiniture. Sapere di avere in casa un oggetto che va trattato con la massima attenzione non mi fa sentire a mio agio, per questo preferisco oggetti privi di valore commerciale e ricchi di valore emotivo.…
2Commenti
01-lampadario-catino

Lampadario con catino romagnolo

Ho pensato di realizzare un paio di lampadari da mettere in cucina senza investire molto, prima di fare questa scelta ho girato per qualche negozio nella speranza di trovare qualcosa che mi piacesse notando che le cifre partono da prezzi già alti escludendo ovviamente IKEA…